Q*bert, ovvero il senso della vita nelle mani di un piccolo Fantozzi.

Q*bert: la rappresentazione stessa dell’esistenza.