videogame_asset
local_offer Gli Specialoni

Siamo in piena estate, nonostante i monsoni che ogni tanto ci colpiscono con tempeste improvvise di 20 minuti*, così noi filantropi di Gioca Giuè abbiamo pensato a stilare una lista di giochi estivi per svagare chi come noi non ha soldi per fuggire dal (non)lavoro e dalla città. Io pikkio vi farò una lista di giochi PC per videogiocare a cose che non ti fanno sudare, no action, no smania, no ansia, si cliccare, si turni, si smanipolare, si svagare per ingannare la notte che altrimenti passeresti insonne smaniando dal caldo fino all’arrivo del magico frescolino delle 4 del mattino.

*pro-tip: DJKIMCHI studioso del phuturo mi ha detto che l’Italia diventerà un paese tropicale nel 2020 quindi abituiamoci

Notte Horror:

the_last_door__collector_s_edition_by_postudios-d78a0xu

Non so perché ma è sempre stato tipico in estate spararsi horror a rotta di culo, specialmente nei cinema all’aperto in estate (horror oribili fine ’90 tipo stigmata, madonna che busta amici!!!) o sui mitici canali TVR VOXON (ritorno dal futuro) con i suoi trashoni tipo Killer Klowns. I pixeloni di The Last Door non c’entran nulla con tutto questo, avrete a che fare con un’avventura grafica che più che ricordare splatter e goliardia, ricorda le notti tempestose di fine agosto passate a leggere Lovecraft e Poe a 12 anni. Insomma un mysteryo-horror vero in un inghilterra fine ‘800: mesmerismi, alchimia, arkani segreti da risolvere in forma episodica gratuitamente via browser o pagando la stagione completa appena uscita su Steam che aggiunge una mini avventura extra per ogni episodio. Garantite 5-6 ore di enigmi essenziali e ben fatti, narrazione non banale, musica violoncellante, pixel art “gotica” (non “sgothica” eh!), trama top che vorrete subito la nuova stagione, ma sopratutto gran bei momenti di pauravera fatta di brividi e immobilismo/terrore che vi rinfrescheranno le membra! Il tutto rimanendo fermi a punta cliccare, niente sparare, niente fuggire, niente sudore, solo sudori freddi!

Alternativa: Shadow of the Comet armatevi di DosBox e riscoprite questo adventure anni ’90 culto sui culti di Cthulhu!!

 

Relaxo Castelli di Sabbia:

FromDustLogo

Nel dopo Minecraft tutti parlano di sandbox, è tutto un sandbox ormai, esiste perfino l’universo sandbox! Ma l’unico vero sandbox nel senso letterale del termine è From Dust, opera di Eric Chai che all’uscita quasi tutti abbiamo scambiato per un god-game (vista la presenza di una progressione “gestionale” e “puzzle”) quando in realtà è proprio il gioco relax perfetto di smanipolare materialmente vulcani, mare, sabbia, terra, vento, fiumi, isole. From Dust permette ciò con gran fisica dei fluidi e dei friabili 3d, un bel design ancestral-mistico e quell’atmosfera magika tipika del creatore di Another World. Lo consigliamo per fuggire mentalmente dall’asfalto e tornare a quei momenti in cui eravamo bambini sulla spiaggia a fare i castelli di sabbia o a bruciare prima aghi di pino, poi legnetti, poi pinete intere da spegnere deviando un corso d’acqua al costo di un piccolo allagamento del villaggio vacanze, così, per puro gusto di scoprire la magia della natura!

Alternativa: non esiste quindi o smanipoli l’universo, oppure relax con il classico giretto pre-sonno sull’isola di Proteus

 

Gestioniamo nell’Ombra:

Untitled 1

Saranno due consigli scontati, ma come ogni anno l’estate prevede di gestire (anzi gestionare) solo due cose: un’isola-stato caraibica e un parco dei divertimenti.
Giocando Tropico 4 (chi già ha 300 ore potrebbe provare il 5 appena uscito) d’estate avrete il gusto tutto unico di avere a che fare con il miglior gestionale/city builder degli ultimi anni ascoltando paciosa musica latinoamericana e osservando una colorata isola caraibica, quando fuori fa realmente il clima dell’isola fittizia che state gestendo. Tutto ciò vi farà sentire non più dentro una stanzetta, ma dentro una bella villa coloniale bianca, dove poter fare sieste a spese dei cittadini vostri schiavi, o impegnarvi a costruire un’utopico futuro socialista sempre al fresco del vostro palazzone. No non vi dirò nulla della profondità gestionale che potrete gestionare in Tropico 4 perché non bastarebbe una recensione: gestionatelo e basta!
Giocare Roller Coaster Tycoon 2 (il migliore della serie) vi eviterà la spesa e la fatica di entrare in un vero parco di divertimenti in cui manco riuscirete a salire su quelle montagne russe da voi bramate, ma che fanno troppo cacare sotto IRL. Al contrario seduti al sicuro davanti al vostro pc potrete comodamente progettare coaster assurdi per far star male i vostri pupazzetti virtuali e sviluppare il vostro parco a tema dei sogni con un aspetto gestionale fluido che vi lascia mente e tempo libero per costruire cose come Legnoso Mondo, il coaster di legno più imponente mai visto, per poi rinfrescarvi compiaciuti osservando Avventura Sgommone la vostra mirabolante e tortuosa rapida in gommone vincitrice di tanti premi!
Attenzione perché entrambe i giochi creano una dipendenza fortissima, vi ritroverete a 100 ore in men che non si dica. D’altronde d’estate tutti se ne vanno dalla città quindi quale vita sociale dovreste mai affrontare? Giù a gestionare nell’ombra!!!

Alternativa: gestionare una folle stazione spaziale nel sottovalutato, ma immortale, Startopia

Gioco di Caldo:

433847625

Ovvero FIGHT FIRE WITH FIRE! L’afa non ci fa respirare? Bene! Prendiamo della stordente psichedelia umida come questo disco di Sun Araw, mettiamolo in loop, disattiviamo la colonna sonora (che fa cacare) lasciamo solo gli effetti sonori e buttiamoci nella caldissima Africa nera di Far Cry 2. Non solo dovremmo muoverci, correre, guidare e sparare in un fps open world andando contro i principi della nostra lista, ma non lo faremo nemmeno in un’ambientazione rinfrescante come l’isola frescolina di Far Cry 3! Questo perché vogliamo combattere l’afa con altra afa, dando così un senso almeno avventuroso al caldo umido, rendendo la nostra stanza un arido deserto o una giungla impenetrabile come il cuore di tenebra che la bellissima mappa di Far Cry 2 richiama. In più anche il gameplay è sfiancante, voi sarete malati di malaria e costretti ogni tot a cercare rimedi onde evitare stordimento sudori e morte: niente indicatori a schermo, ma solo bussola e mappa in mano e respawn dei posti di blocco nemici! E il calore del sole non è mai stato trasmesso in una maniera così eliomaniaca! Dimenticavo, se non arriverete alla fine è normale visto che a metà gioco l’esperienza si allunga del tutto inutilmente in maniera ripetitiva, disinstallatelo e recuperate liquidi mentre vi sentirete eroi che sanno domare caldo e malaria.

Alternativa: sudare ai fornelli di quella droga di Cook Serve Delicious

Vecchia Scuola Dimagrante:

PIM

Volete abbinare del movimento fisico dimagrante al sudare dei giochi di caldo per arrivare pronti alla prova costume? Niente di meglio che due sport estivi simulati alla perfezione nel passato della vecchia scuola ms-dos: il Beach Volley del capolavoro Kings of the Beach e gli sport balsani tipo palletta a San Francisco che fanno i californiani in California Games. Sono sicuro che California Games nella versione DOS sia il peggiore, ma vi stordirà così il cervello col suo buzzer micidiale e suoi i blocchettoni che sarete convinti veramente di essere in un’innocua California ’90 a fare gli sgaggi. Invece vi assicuro che I Re Della Spiaggia per DOS è un gran gran gioco che vi farà dimagrire le dita a furia di premere il tasto “snazzika kontro l’arbirtro“.

Alternativa: completare il tour mode di Super Pang! sul Mame

 

I rompicapo:

osmos-1

In Osmos impersoneremo una cellula fluttuante in un ambiente tipo brodo primordiale. Questo lento fluttuare ci rilasserà e rinfrescherà: flottando come nel freddo cosmo (da qui il nome osmos) assimileremo per osmosi (da qui il nome osmos) gli organismi più piccoli di noi, così cresceremo e saremo mega i migliori!!!!! Progredendo nei livelli ci saranno varie modalità di puzzoleria (cioè di puzzolerismi insomma di ROMPICAPO) per questa specie di asteroids ambient7enigma che ti fa sconfiggere l’afa con le tondità orbitanti del mondo cellulare e con la musica di artisti come Biosphere e Gas. Uno spray rinfrescante, ecco cos’è Osmos.

Alternativa: passando dalla biologia alla chimica potrete superare la vostra insonnia estiva affrontando i livelli del puzzole game più difficile, raffinato e armonico di sempre: Space Chem.

 

I Telefilm:

header_586x192 (1)

Mi ricordo che divertimento in estate vedere la tv anche la mattina e vedersi così le repliche di questi famigerati “telefilm” di cui parlavano tutti e che io non vedevo perché c’erano dei paurosi essere umani veri e non dei colori in movimento. Anni dopo ho scoperto che quelli che vedevo la mattina non erano repliche di telefilm famosi, ma telefilm sconosciuti. Telefilm non capibili tipo quello dove il protagonista doveva portare una parrucca onde evitare la galera. Oggi si chiamano “serie tv” e sono proprio una delle cose troppo forti del mondo in cui viviamo!! I videogiochi non sono da meno così hanno iniziato a serializzare a partire dalle avventure grafiche. E allora accattatevi il Blackwell Bundle e abbandonatevi sulla sedia a giocare l’avventura di una ragazza sociolabile e il suo compare fantasma gangster ’50, uniti loro malgrado nel salvare le anime di gente solitamente uccisa male. Enigmi investigativi con tanto di bel taccuino degli indizi (che bei ricordi l’estate con phoenix wright!) in un adventure in cui scopriremo il quotidiano viver male americano dei personaggi e le loro passioni, per poi giungere a confrontarci con massimi sistemi psykomagici! Proprio come da tradizione telefilmica americana! Il quinto episodio è quello finale e pure il migliore, ma va preso a parte rispetto al bundle!

Alternativa: già lo conoscete tutti, ma se non avete giocato a Walking Dead l’estate è il momento giusto (e sennò Wolf Among Us) per farlo!!!

 

Giochi di Riflettere:

kentrout

Stando troppo tempo fermi all’ombra iniziamo pericolosamente a riflettere e quando di notte non c’è un filo di vento ecco che la riflessione (di solito riguardante un cane buffo visto all’uscita della metro) va in loop uccidendoci il cervello. Per evitare tutto ciò meglio giocare ad un gioco che ci fa riflettere su mille cose diverse e ci confonde le idee, così da evitare la riflessione loop mortifera e favorire un casino totale che ci porterà direttamente nel mondo dei sogni. Kentucky Route Zero è PERFETTO per la riflessione estiva: ha la struttura punta e clicca, scorre lentamente e senza frenesia, ha la musica che ti haunta di stramaledetto, narra storie (d’estate, come d’inverno, abbiamo bisogno di storie) e ti incasina la mente. Che poi sia un capolavoro assoluto che sfugge un po’ a tutto, ma contiene questo tutto, beh, quello spero che un giorno ce lo spiegherà per bene Zamjatin.

Alternativa: mindphucckati in Stanley Parable o scopri te stesso guidando senza guidare in Glitchickers (un giorno però al posto di sta “arte farte” spero facciano anche un gioco di guida notturna rilassante con mappa grande minimo come quella di gta v)

 

Strategia & Tattica:

Frozen-Synapse_PC_288

Ghiacciatevi le sinapsi con Frozen Synapse!! Ne ho già scritto qui, non so quante volte devo ripetervi che questa specie di scacchi sparatoria a turni è una delle cose più godibili di sempre, figuriamoci in estate quanto potrà freezarci la mente nel momento in cui sta bruciando troppo! Invece a che serve ricordarvi l’esistenza di Civilization? O di X-Com? Potrei anche farvi scoprire uno strategico infinito old school come Dominions 4 che vi farà diventare delle rocce insensibili persino al calore.

Alternativa: testa nel frigo.

 

Survival:

 

N A T U R A L I S M O

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 querele

Non vorrei fare quello che “secondo me” ma, secondo me, Doshin the Giant era From Dust anni prima, in tempi fin troppo non sospetti.

Certo, il gigante giallo non venne cagato e chi invece gli dedicò attenzione lo fece solo per dar contro a Nintendo mentre oggi tutti ad osannare From Dust ma Eric Chahi deve qualcosa d più di una fetta di culo a Nintendo per l’ispirazione.

Tutto questo per dire che sì, un’alternativa a From Dust c’è :D

Controquerela

Zambos ha querelato:  

Non vorrei fare quello che “secondo me” ma, secondo me, Doshin the Giant era From Dust anni prima, in tempi fin troppo non sospetti.

Certo, il gigante giallo non venne cagato e chi invece gli dedicò attenzione lo fece solo per dar contro a Nintendo mentre oggi tutti ad osannare From Dust ma Eric Chahi deve qualcosa d più di una fetta di culo a Nintendo per l’ispirazione.

Tutto questo per dire che sì, un’alternativa a From Dust c’è :D

GRANDE VERITA’! Però non è su PC !!! questa è la PC EDITION! (anche se con l’emulatore etc.) della console edition se ne doveva occupare bellycat/kid icarus che però mi sa che è andato al gattile a passare l’estate! :(

Controquerela

Pikkiomania ha querelato:  

GRANDE VERITA’! Però non è su PC !!! questa è la PC EDITION! (anche se con l’emulatore etc.) della console edition se ne doveva occupare bellycat/kid icarus che però mi sa che è andato al gattile a passare l’estate! :(

:O A mia discolpa posso dire di aver giocato From Dust su 360, da qui l’errore di valutazione …

Controquerela

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.