videogame_asset
local_offer Recensioni

Ritagliando dello spazio tra le sparaflashate acide e gli unicorni gay vorrei dedicare un momento di serietà alla memoria degli RPG belli oramai estinti.

Tanto tempo fa c’erano dei videogiochi belli, capaci di scuotere un gamer nel profondo con le loro storie. Era l’epoca d’oro degli RPG. Io, come altri giocatori, pensavo ingenuamente che quello sarebbe stato il futuro dei videogames.
Mi sbagliavo. La parte emotiva non resse la sfida dei tempi. Le case produttrici si adeguarno ad un mercato che andava via via popolandsi di bimbiminkia imbecilli che volevano solo essere stupiti da una grafica sempre più elaborata. Con l’aumentare della qualità grafica andarono diminuendo sempre di più la qualità delle storie.

Il caso Final Fantasy:

La città dei miei sogni di quando ero più bambino

Final Fantasy è la serie che meglio rappresenta l’ascesa e il declino del genere RPG. Il primo Final Fantasy nacque nel lontano 1987 per NES, “quando qui c’erano solo pixel”. Nel tempo si è evoluto fino a raggiungere il suo massimo splendore nel 1994 con uscita Final Fantasy 6. La vita, i drammi e le emozioni dei vari protagonisti, così come la cura dedicata anche al più insignificante degli NPC, il tutto immerso in un decadente mondo fantasy dalle sfumature steampunk resero questo gioco il capolavoro della serie Final Fantasy tanto da far sembrare i suoi moderni successori delle cagate in HD (Blu-Ray nella versione PS3).

Tre anni dopo FF7 rese famosa la serie in tutto il mondo e fondò un culto. Era l’inizio del declino.
La bellezza del gioco cominciò ad essere sostituita dalla bellezza dei personaggi e l’intreccio emotivo fu ridotto ad una più comprensibile storia d’amore. Il gioco si stava adattando ad un pubblico più vasto. Nonostante tutto FF7 è considerato uno dei titoli più belli della serie e sicuramente il più amato dai fans di tutto il mondo come testimoniano i suoi numerosi sequel. Purtroppo il danno era stato fatto e non si poteva più tornare indietro.

Nel ’99 fu pubblicato FF8. L’aspetto realistico dei personaggi e la super-pubblicizzata storia d’amore tra i due protagonisti erano un chiaro segno della piega che la serie stava prendendo. La complessità della storia si stava lasciando posto ad una storia surreale, fatta di personaggi idolizzati di cui i fan avrebbero potuto innamorarsi e immedesimarsi. Personaggi stereotipati dallo spessore psicologico di una nocciolina. Inutile dire che commercialmente funzionò e fu un successo. Tornerò a parlare con calma di FF8 e dei motivi per cui mi fa così cagare in separata sede.

Final Fantasy 9 fu un timido tentativo di rimediare al danno. Forse si pentirono di aver ridotto così male il loro prodotto migliore e gli sviluppatori della Square cercarono di tornare alle origini. Fu un doppio flop. I fan oramai aspettavano nuovi personaggi fighi e storie d’amore impossibili e non riuscivano a tirarsi le ***** ad innamorarsi di personaggi super deformed. E mentre i bimbiminkia si lamentavano della mancanza di fighi e fighe nel loro gioco preferito dall’altra parte i fan hardcore di Final Fantasy furono delusi dall’assenza di una componente emotiva forte come i vecchi RPG. Questi ultimi però hanno apprezzato Final Fantasy IX in qualità di “gioco migliore di quella c****a dell’8”.

Dopo il fallimento del 9 cercarono di andare a colpo sicuro con un’altra storia d’amore. Final Fantasy X elimina definitivamente ogni traccia di credibilità nella storia lasciando solo un’ambientazione surreale, personaggi riciclati e tanta bella grafica 3d che vende un sacco… Data la mia limitata conoscenza di FFX non mi esprimo ulteriormente a riguardo.

I Final Fantasy furono definitivamente condannati alla rovina nel 2003 con la fusione tra Square ed Enix.

A presto per la parte seconda

9 querele

Che bello sto post!

Però non concordo con tipo tutto! :D

Dilemma su FF6 e FF7:
oh, secondo me il 7 è meglio, anche se del 6 non ricordo una sega.
Però la scena di Cloud in sedia a rotelle che (immagino) sbavasse con lo sguardo spento, mi ha sempre disturbato tantissimo, quindi gioco top.

Dilemma su FF8 e FF9:
Secondo me il 9 è merda vera. Personaggi zero spessore e il boss finale, ma chi cazzo è? Cioè sbuca a buffo, non se n’era mai parlato… Ma perché??
Invece l’8 soffre solo di immensa adolescenzialità, è vero. Ma io l’ho giocato da adolescente, quindi tutta quella pucciosità m’è piaciuta. Unico neo: Squall e la tipa, soli su un’astronave per un botto di tempo, e manco una mano in caciara???

Controquerela

Io sono d’accordo con tutto tranne che con la questione tecnologica, non è un problema di grafica, ma di exploit sul mercato psx da parte dei jrpg. Un exploit che non si sa perché ha reso tutti i jrpg legatissimi ad una storia d’amore teen fessa (certo con le dovute eccezioni), per vendere a tutti i niubbis coattis che so gli stessi che amano le storie di Moccia (per dire). Insomma danari. Così come i magnifici rpg per pc (la serie Ultima e tanti altri) ad un certo punto si sono risolti a follie soddisfa coatti “colleziona xp” culminate in WoW. Però l’epopea di Mass Effect e lo stupendo Fallout 3 mi hanno ridato fiducia nel phuturo.

Controquerela

@Copons: allora, io ammetto di essere molto di parte in quanto adoro final fantasy 6. Scene come “andiamo tutti a salvare il mondoooo, yeeee,” BOM!!! perdono e il mondo viene distrutto. Sono cose mai più viste.
Purtroppo la grafica è quella che è. C’erano solo 16 bit e li hanno usati tutti e 16. Ma per un amante dei pixel old style come me la grafica non era un problema.

Il 7 è bello, non c’è niente da dire. L’ambientazione semi futuristica era una novità all’epoca e l’avventura dentro Midgar era qualcosa di veramente emozionante.
Dell’8 ne parlerò un altra volta quando lo avrò ricominciato e finito.

il 9 non l’ho finito. Mi sono proprio rotto il cazzo di quel gioco di carte e quando sono arrivato al torneo ho smesso. Però l’ambientazione fantasy è veramente ben studiata così come le navi volanti. Niente a che vedere con nessun altro FF.

Controquerela

@Pikkio: Alla square non sono fessi. Avevano già capito tutto e si adattarono al mercato per ottenere il massimo. Può darsi che sia solo un caso se grafica migliore coincise con storie da teenagers. Il mercato era quello e con i soldi investiti nella creazione del gioco dovevano guadagnarci il più possibile.

Controquerela

Ecco, io del 9 salvo solo le ambientazioni, tutte super curate e colorose belle.
Ma il resto… mah.

Il 6 me lo vorrei rigiocare da anni, ma mi piacerebbe farlo con un mod che mi evita gli ormai intollerabili combattimenti casuali…

Controquerela

io ci giocavo con un pulsante per accelerare il gioco perciò i combattimenti finivano in un istante.

Controquerela

ouuuplà!

il VI è di una bellezza disarmante, solo TROPPI scontri casuali… ma anche chissenefrega! giocatori hardcore a noi!
il VII è di una bellezza doppiamente disarmante, io rigiocavo intere parti a buffo solo per i FMV, e poi cazzo la morte di Aeris… mancarone Aeris tutti i giorni
l’VIII era nammerda puzzolente cosmica, e più che altro grazie per aver introdotto l’idea che “il cattivo cattivo all’inizio non sarà mai il cattivo vero” con la strega stronza che poi – oh, magia – in realtà era solo parte di un piano di sarcazzo mentre tutti volevamo che Quistis frustasse Zell mentre se lo ingroppava
il IX è splendido, poi no, aspetta, ripenso alla trama e dico “eh?” e quindi nammerda

quelli dopo non pervenuti.

Breath of Fire III spaccava i culi
Suikoden e Suikoden II spaccavano i controculi

Controquerela

super d’accordo con il tema dell’articolo, FF7 è stato l’inizio della fine, ma rimane strepitoso perchè era solido come gioco. Poi negli RPG square sono entrati l’esplorazione zero, la trama troppo guidata, la giocabilità e la crescita dei personaggi all’osso, il cinema, i filmati cool e soprattutto I BAMBINETTI/E CACACAZZO CON GLI OCCHIONI CHE RECITANO COME FOSSERO ATTORI DA OSCAR, MA NO: SEI UN MUCCHIO DI PIXEL DI MERDA, PICCOLO BAMBINETTO/A CACACAZZO, L’OSCAR LO VINCI STOCAZZO. ANCHE TU, QUELLO CHE ERA IN ADVENT CHILDREN.

Il 9 mica mi dispiaceva, quina faceva ridere e in fondo era come giocare ai dragon quest.

Controquerela

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.