videogame_asset
local_offer Nuove Nuovità Nuove

Come tutti sicuramente saprete, ieri sera la Microsoft ha finalmente presentato la sua attesissima nuova console, la Xbox One.

Stamane un fattorino bussa alla porta della redazione di Gioca Giuè e ci consegna un pacco. Il mittente è proprio la Microsoft. E il suo contenuto, come avremmo scoperto di lì a poco, è proprio la Xbox One.

Perciò, in anteprima oserei dire mondiale, ecco a voi il resoconto del nostro incredibile unboxing della Xbox One!!

Copons, sdraiato sul proprio triclinio, si appresta ad unboxare l'Xbox One.
Copons, sdraiato sul proprio triclinio, si appresta ad unboxare la Xbox One.

La prima cosa ad uscire dalla scatola è il pad.
Esteticamente molto simile a quello per Xbox 360, solo che nero. Quindi, potremmo dire, esteticamente molto simile a quello nero per Xbox 360.
Sugli stick analogici sono stati montati copertoni Bridgestone da bagnato, per una massima aderenza dei pollici.
I trigger sono dotati di force feedback (la vibrazione, per i profani), per venire incontro alle necessità di chi gioca col pad poggiato sull’inguine.
Il pulsante Xbox è stato spostato in alto e al centro sono stati inseriti due pulsanti le cui icone, molto web 2.0, non vogliono dire nulla e difatti non funzionano.
Questo pad, nonostante sia provvisto di cavo, viene alimentato unicamente da 6 batterie stilo (le classiche AA che potete comprare da Acqua e Sapone).

Zamjatin soppesa il pad della Xbox One.
Zamjatin soppesa il pad della Xbox One.

Mandato lo stagista Duckshotwon a comprare le pile (non incluse nella confezione), scartiamo finalmente il Kinect, questo sì incluso nella confezione.
A prima vista appare come un monolite nero di kubrickiana memoria, al cui interno è inserita una piccola webcam e una luce a forma di logo Xbox.
Ai lati mostra delle ampie grate a vista, presumibilmente per raccogliere la polvere più ostinata del vostro appartamento.
La Xbox One necessiterà obbligatoriamente dell’utilizzo del Kinect: questo sarà sempre acceso e sempre in funzione. L’unico modo per attivare la console sarà enunciare con intonazione alla Gassman (Vittorio): “Xbox, on!”; per tornare in dashboard: “Xbox, go home!”; per per spegnerla: “Xbox, go home, you’re drunk.”

Pikkiomania si accinge a degustare il Kinect come fosse un ghiacciolo.
Pikkiomania si accinge a degustare il Kinect come fosse un ghiacciolo.

Consumato il sensore di movimento, passiamo finalmente alla console vera e propria.

All’occhio risulta decisamente simile ai videoregistratori Betamax che tanto facevano furore in tempi più semplici – ma non per questo peggiori – di oggi.
Al tatto è ruvido.
All’olfatto ricorda il tipico odore di scatola di cartone lasciata in cantina durante l’inverno.
All’udito n.d.
Al gusto è ok.

Un voluttuoso Kid Icarus cinge al seno la Xbox One.
Un voluttuoso Kid Icarus cinge al seno la Xbox One.

Esteticamente ineccepibile, quindi, ecco le caratteristiche principali di questa console:

  • Puoi vederci la TV.
  • Ha un lettore blu-ray, così potrai tentare invano di giocare ad Uncharted.
  • Puoi vederci la TV, ma solo se compri il decoder esterno.
  • Xbox Live girerà su 300.000 server che tutti insieme fanno più potenza computazionale del mondo intero nel 1999. Anche il mio LG Optimus One lo fa, ma non è che vado a dirlo in streaming mondiale.
  • Puoi vederci la TV, ma solo se simuli il gesto di rovesciare un tavolo.
  • Xbox One permetterà i giochi usati.
  • Puoi vederci la TV, ma solo La Ruota della Fortuna (stagioni 1973-1985, versione NTSC-US, region locked).
  • Xbox One permetterà i giochi usati, ma dovrai comprarli nuovi per giocarci.
  • Puoi vederci la TV, tutta, tranne la serie tv “Señor Spielbergo’s Halo”, esclusiva Netflix.
  • C’è un software di gestione del fantacalcio preinstallato, ma usa solo i voti di Tuttosport.
  • Puoi vederci la TV, a patto di pagare il Canone RAI.
  • Avrà 15 DLC in esclusiva temporale di una settimana rispetto a PS4.
  • Puoi vederci la TV, anche se non vuoi.
  • Nel menu della dashboard, la voce “Games” è in ventisettesima posizione dopo, tra le altre, “TV”, “Trending” e “Trinidad e Tobago”.
  • Puoi vederci la TV, soprattutto se non vuoi.
  • Non è retrocompatibile con la Xbox 360, né per giochi fisici, né per giochi Live Arcade, né per controller, né per accessori. Fortunatamente la Xbox 360 è una console solida, così sarai in grado di giocare ai suoi giochi anche fra 50 anni senza timore di RROD.
  • Puoi vederci la TV, anche se l’episodio della tua serie tv preferita che stai guardando ti verrà spoilerato da qualche amico simpaticone che ti apre una videochiamata Skype a tradimento.
  • Avrà tre sistemi operativi, ma nessuno di essi sarà Android 4.3.
  • Puoi vederci la TV, se non ho capito male.
  • Non sarà necessaria una connessione Internet permanente per giocare: basterà connettersi una volta al giorno per sovraccaricare a casaccio i 300.000 server di Xbox Live.
CHALLENGE ACCEPTED
CHALLENGE ACCEPTED

Insomma, per me è day one! E per voi?
Votate sulla nostra pagina Facebook e potrete vincere un telecomando Mivar dei primi anni ’90!

7 querele

Nome bellissimo, comunque, finalmente gli americani imparano ad usare gli accrescitivi: xboxone è perché è grosso, poi esce la slim chiamata xboxino

Controquerela

non vedo l’ora che mi faccia tanti xboxini colla funzione force feedback.

Controquerela

Microsoft sempre sul pezzo! hanno inventato una console che attacchi alla tv per vedere la tv! Xbox 1, meno della sufficienzia.
AH ho preso le pile copons, ma non vendevano i pacchetti da sei, quindi ho preso due pacchetti da 5 pile ciascuna, Copons mi devi 5 euro per l’altro pacchetto

Controquerela

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.