videogame_asset
local_offer Nuove Nuovità Nuove

Le conferenze di apertura dell’E3 2013 sono da poco finite e il nostro inviato speciale a Los Angeles (cioè io), sorseggiando un caramel machiato fried chicken dal secchioccio formato famiglia del KFC di Hollywood Blvd, è pronto a sintetizzarvi i dettagli più interessanti emersi durante le presentazioni di Xbox One e PlayStation 4, cioè il futuro del videogioco su console.

Il Prezzo

Xbox One: 499$ / 999€

PlayStation 4: 399$ / 949€

I Giochi Usati

Xbox One: i giochi usati saranno disponibili solo nelle migliori catene di videogiochi (per ora solo all’Euronics di Monterotondo Scalo), ma oltre al prezzo del gioco usato, per attivarlo sulla propria console, bisognerà pagare di nuovo il gioco intero in gettoni d’oro (che si possono ottenere indovinando il numero di fagioli contenuti nel vaso di vetro durante la nota trasmissione Piazza Grande).

PlayStation 4: nessuna limitazione, peccato che i negozi di videogiochi saranno tutti morti a causa della politica Microsoft, quindi l’unico modo per comprare usato sarà nella sezione mercatino del forum iltelefonino.it.

Il Region Lock

Xbox One: ogni regione potrà acquistare giochi solo nella regione limitrofa più vicina a sud-est.
Per esempio, gli americani potranno comprare solo dal mercato brasiliano mentre gli europei solo dal mercato arabo. I giapponesi, invece, non avendo nessuno a sud-est (l’Oceania non conta, tanto nessuno sa dov’è di preciso), saranno costretti a comprare una PS Vita.

PlayStation 4: nessun blocco regionale, ma purtroppo i giochi verranno localizzati unicamente in giapponese e cantonese.

L’Always Online

Xbox One: la console controllerà via Internet l’account dei giocatori ogni 24 ore – il numero del giorno. Se per esempio è il 3 gennaio, bisognerà stare online ogni 21 ore; se è il 30 agosto, bisognerà stare online ogni -6 ore.

PlayStation 4: la console non necessità di connessione Internet permanente, ma in sua assenza sarà impossibile utilizzare funzioni avanzate quali: il browser Internet (esclusa la modalità “non in linea”).

La Privacy

Xbox One: non è necessario tenere la telecamera del Kinect sempre accesa per utilizzare la console, ma va detto che non è possibile spegnere il Kinect (non vale staccarlo dalla corrente, in quanto possiede dei sensori fotovoltaici sul dorso per tenerlo sempre acceso e una chiavetta della Vodafone per girare tutti i tuoi cazzi a Microsoft).

PlayStation 4: non ti spia, ma ti parla dandoti consigli inappropriati (es: “la congiuntura economica attuale indica che è il momento ideale per laurearsi in lettere moderne”).
Va segnalato inoltre che nella scatola della PlayStation 4 è incluso Kazunori Yamauchi in persona che si installa sul sedile passeggero della tua auto, lamentandosi in continuazione perché secondo lui stai guidando contromano.

Le Esclusive

Xbox One: pensa un gioco (senza dirmelo, mi raccomando!). Pensato? Bene. È un’esclusiva Xbox One.

PlayStation 4: esattamente 19 minuti dopo la pubblicazione su Xbox One di un gioco in esclusiva Xbox One, il suddetto gioco perde l’esclusiva e esce per PlayStation 4.

Il Servizio Online

Xbox One: il Live Gold rimane il Live Gold, ma sarà possibile condividerlo agli altri utenti della stessa console, o di casa, o con gli amici, o una cosa simile, che a quel punto della conferenza mi ero addormentato (e dovete perdonarmi, ma dopo una notte in giro per i nightclub più loschi di Los Angeles, ci può stare).

PlayStation 4: per giocare online serve necessariamente l’abbonamento Plus, quindi a pagamento. Però, ecco, almeno paghi per un servizio dove non ci sono gli ignobili avatar pupazzetti del Live.

I Device Collegabili

Xbox One: avendo a disposizione uno smartphone o un tablet con sistema operativo Windows sarà possibile ottenere dei bonus relativi al gioco che si sta giocando. Per esempio, se sei un meccanico quindicenne di Torvajanica che ha abbandonato il liceo per specializzarsi nell’acchittare Booster, in caso di apocalisse zombie puoi pigiare sul tuo tablet Surface per chiamare le Frecce Tricolori e fargli bombardare di napalm e scie chimiche tutto il litorale romano (una precisazione: le scie chimiche non possono attecchire su Pomezia, roccaforte del Movimento 5 Stelle; il napalm invece nessun problema).

PlayStation 4: ci puoi attaccare la PS Vita, ma la console madre si prenderà gioco di te per averla preferita al 3DS. Attenzione anche a Yamauchi in macchina, che quando vuole sa essere decisamente acido.

Il Supporto della Scena Indie

Xbox One: garantito il supporto di Mojang e Capybara (la loro presenza da sola giustifica i 100$ in più di costo della console).

PlayStation 4: garantito il supporto a chiunque (inclusi Mojang e Capybara, se attendi i consueti 19 minuti), compreso io che nel 2003 ho fatto un “Hello World” con RPG Maker.

20 querele

C’è una errata corrige: i giochi ps4 sono parlato in giapponese ma con sottotitoli cantonese, e viceversa

Controquerela

io sono un cojone e continuerò a comprare console e fate voi mi comprerò diablo 3 per ps4. Qualcuno mi aiuti.

Controquerela

Marò RPG maker, mi hai appena ricordato che il mio sogno di diventare il nuovo richard garriott non si avvererà mai…

Controquerela

che poi in realtà l’ho scritto staccato e senza maiuscole, quindi sostanzialmente errato, ma tu mica sei ingegnere quindi che cazzo ne sai

Controquerela

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.