videogame_asset
local_offer Gli Specialoni
Mi dispiace, la tua infanzia è appena stata stuprata. Di nuovo.

De’, vi ricordate gli anni 90 con l’AIDS, le buste sorpresa in edicola e la italo dance che da sola ci dovrebbe valere la nomina di “Stato canaglia”?

Eh?

Ve li ricordate che in TV c’erano le pubblicità per gli accessori del nintendo per bambini ricchissimi, tipo il guanto per le COSE VIRTUALI o il superfucile per sparare ai Cinesi in Manciuria? Roba che avrebbe venduto sua madre agli albanesi pur di poter portare gli amichetti (voi)  nella cameretta e dirvi che questo guanto ganzissimo (sic) lo poteva toccare solo lui, mentre qualcosa di indefinito dentro di voi si rompeva irrimediabilmente, e sapevate che sareste stati soli per sempre? VE LO RICORDATE?

E le schede telefoniche da duemila lire rarissime? Che c’erano i stronzi che le collezionavano e si fregiavano di questo cumulo di PVC e vernici? Che il bambino ricchissimo che aveva il guanto virtuale e la mamma recensita sui peggiori cessi delle stazioni ne aveva un raccoglitore pieno pronto ad aprirlo IN YO FACE mentre voi a testa bassa cercavate di trovare il coraggio di andarvene?

E vi ricordate che c’era Gorbaciov colla pizza in testa? E che quando ai mercatini al mare trovavi i caschi dell’aeronautica sovietica e gli orologi con scritto CCCP tuo padre diceva “è la perestroika”? E che fierissimo del tuo acquisto di un binocolo firmato da Lenin cercavi di conquistare la bambina coi capelli lisci che inevitabilmente andava a dormire dal bambino ricchissimo che la portava in barca a pescare i polipetti? E che tu, dimostrando di non aver capito un cazzo, diventavi COMUNISTA per pura protesta, che le donne sono tutte puttane? Eh?

E ve lo ricordate che c’erano le discoteche dove impazzava un GIGI D’AG alle primissime armi  e ci andavano tutti i ragazzini  e tua madre ti diceva che prima di farti entrare in un posto del genere avresti dovuto MINIMO compiere 35 anni e portare a casa un reddito decente? E che invece il ragazzino ricchissimo ci aveva già il tavolino col privè e parlava con una fastidiosa erre moscia di obbligazioni e di questi albanesi che ci ruberanno il lavoro ma tanto lui farà praticantato nello studio di suo padre? E tu al massimo potevi fare praticantato in casa colle pagine dell’intimo del Postal Market?

Eh?

Ma sono sicuro che in mezzo a tutti questi ricordi, SOLTANTO UNO potrà farvi venire un magone degno di questo nome:

http://www.pica-pic.com/

Riposa in pace, Tiger.

(si ringrazia Nick del forum della MMG per il link)

5 querele

Cazzo io mi pongo esattamente nel mezzo delle due categorie da te descritte…

AIDS: forse;
Buste sorpresa edicola: molto raramente;
Italo dance: sì;
Guanto: ovviamente no;
Superfucile sparacinesi: ovviamente no;
Schede da 2000: cazzo sì;
Raccoglitore con schede anche straniere tipo polacche: cazzo sì;
Apertura del suddetto in yo face:cazzo sì;
Genitori soviet: sì, ma…
Ammennicoli soviet: no, però avevo una giacca verde militare con un’ambiguissima bandiera tedesca sulla manica che mio padre mi guardava male;
Bambina che andava col ricco: sì;
Comunista per protesta: sì;
Donne tutte puttane: certo;
Gigi D’Ag: cazzo cazzo cazzo sì;
Discoteche pomeridiane: FUCK YEAH;
Reddito decente, erre moscia, tavolino, privé, obbligazioni, albanesi, studio del padre: FUCK NOEZ;
Postal Market: mia madre non lo aveva. :(

Gig Tiger: un paio al massimo ma sempre meno dei miei amichetti che poi ne avevano sempre di nuovi che non potevo non rosicare.

Controquerela

Io ero fortunato perchè i miei genitori adoravano i giochini Tiger (prima) e il Gameboy (poi), anche se quest’ultimo soprattutto per Tetris e Boulder Dash e a me sembrava un po’ uno spreco quando c’era roba come i vari Mario Land e Bionic Commando, ma buonocosì.

Controquerela

Avevo quello di Terminator. Lacrime e sito del mese, lo spammo subito. Grazie.

Controquerela

E’ totale! GRAZIE ZAM TI AMIAMO!!!! non c’è quello che avevo io (donkey kong completo double screen e il gioco del vampiretto stronzo) però c’è Bartman (che però forse aveva un mio amico e non io) e sopratutto il mai visto gioco ARALE. Il gameplay più geniale di sempre: devi salutare in tempo la gente, geni!

Controquerela

Le lacrime non sono scese perchè il ricordo di Gigi Dag le ha fermate immediatamente, sostituendole con conati forti. In tutto questo la mia vita è rovinata, perchè passo le giornate a far saltare in aria salsicce con la padella.

Controquerela

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.