videogame_asset
local_offer Interviste, Recensioni

Ciao, sono sempre Pip “Fabio Devoti” Boy e dopo aver ricevuto il premio come “miglior recensore di videogiochi di zombie a ostia antica” torno qui con una nuova gemma che con ogni probabilità mi accrediterà un nuovo trofeo. Però la prima cosa che mi viene in mente è: non pensavo che giocagiuè fosse così una merda, come si fa a far passare un anno dall’uscita senza che nessuno scriva una recensione per questo CAPOLAVORO TOTALE?

ci sono rimasto male.

ma ho deciso che rimedierò a questa mancanza, parlandovene io e lo farò con uno stile tutto nuovo che nessuno ha mai usato: passando la palla all’autore che ci crediate o meno mi ha concesso un’intervista.

Archetipo
l'Archetipo (il narratore) è un appassionato di jailbate e come dargli torto

“ciao, sono il tipo che ha concepito Superbrothers: sword & sworcery EP e sono un figo. Sapete, ho sfruttato un po’ di soldi canadesi, roba di università, fondi pubblici, non s’è ben capito, per dimostrare a nellano che i videogiuochi possono essere arte. Il mio obiettivo principale è stato questo. Ci sono riuscito, anche secondo il mio amico Pip a cui concedo questa intervista in esclusiva, LOL a tutti gli altri. Insomma, ho fatto questo gioco che richiama un sacco a Zelda, l’ho destrutturato, postconcettualizzato, vedete un po’ voi, insomma l’ho preso e scompattato e ricostruito come avrebbe fatto lynch ma senza troppe pippe mentali. Ho deciso che tutto avrebbe dovuto essere fatto in pixel art, e ho chiesto a un team di sviluppatori di massaggiarmi la prostata. Poi però per essere veramente arte avrei avuto bisogno del sonoro, e siccome paolo meneguzzi non poteva ho chiesto a jim grunt, grieg, gringrich, non mi ricordo, ma è uno veramente fico e la musica adesso sta pure su itunes e costa più del gioco. Ah si, S:S&S EP lo trovate solo per iphone e ipad, e dovreste proprio giocarlo su questa tavoletta grande grande perché la poesia ha bisogno di uno schermo più ampio. E poi dovreste usare le cuffie perché come dicevo prima jim è proprio uno che je l’ammolla, se fosse stato un po’ più vecchio avrebbe potuto scrivere le canzoni dei cartoni animati come daitarn 3 e non come quelle stronzate moderne che si sentono oggi VAFFANCULO

qui un intermezzo che non c’entra niente ma mi piaceva farvi vedere richard benson

comunque, il gioco è bello perché c’è questo tipo pixeloso che in realtà si scopre essere una tipa guerriera, e poi ci sono degli altri tipi pixelosi che si scoprono essere un taglialegna (LOGFELLA), un cane (DOGFELLA) e una ragazza (GIRL) che stanno sempre un po’ imparanoiati come quando ti fumi l’erba ma non ti prende proprio bene bene.  Poi c’è un narratore che si chiama ARCHETYPE e rompe sempre la quarta parete come ha fatto cm punk nel suo bellissimo promo di qualche mese fa (peccato poi che la storyline sia nata e morta lì), e ti racconta quello che succede e ogni tanto ti dice “oh, è meglio se stacchi che poi riprendiamo domani sennò finisci subito e ti resta l’amaro in bocca per non aver centellinato il CAPOLAVORO”. E insomma tu guidi sta ragazza che dice di essere mossa da un dio (EH EH HA VISTO IL MIO CAZZO EH EH) e va prima alla ricerca del LIBBRO e subito scatena un casino che neanche io quando mangio il farro ché c’ho la colite e cago a spruzzo. Ma noi siamo una donna forte e sconfiggiamo il male ruotando l’ipad (o l’iphone) e iniziando i combattimenti così, menando tipi in una sorta di gioco-ritmo anche complicato se vuoi ma non possiamo esimerci perché bisogna capire come cazzo va a finire la storia – che poi la storia è pure bella, e siccome è ARTE (l’ho già detto) ho fatto in modo di scrivere tuuuuuutti i cazzo di discorsi/dialoghi in meno di 140 caratteri così da poterli twittare in real time, perché questo è anche un metagioco dove non solo si fa ARTE video / audio ma pure testuale. Poi ci sono anche i poteri magici che si attivano pigiando su di noi e stuprando degli spiritelli che infatti volano in cielo dal signore e fanno smettere di piovere.

e insomma è come un’avventura punta e clicca e sono sicuro di avere fatto il miglior gioco che si possa comprare su app store, che non è certamente una killer application perché il 99% dei possessori di iDevice è comunque mongoloide con tutto il rispetto per i laziali però chi è un minimo appassionato di avventure e di roba indie  allora lo scaricherà costi quel che costi e poi mi dirà “per dio autore che ha concepito S:S&S EP, avevi ragione hai fatto una figata”. Ciao, vi lovvo tutti specialmente pip e COMPRATE IL MIO GIOCO LOL”

Grazie amico autore per aver raccontato con questa passione il tuo FOTTUTO CAPOLAVORO. Cioè, davvero, se vi è piaciuto Zelda o vi piacciono i film di Miyazaki o anche braid (tutta roba che ho letto in varie recensioni e che vi ripropongo) questo coso vi piacerà un sacco e mi farete vincere un altro premio. Io vi lascio pure il video ma manco me lo guardo perché non l’ho ancora finito e non vorrei spoilerarmi troppo quindi fossi in voi non me lo guarderei manco io.

TL;DR: se avete un ipad e non comprate questo gioco vi meritate di fare la fine degli ebrei nelle camere a gas, senza benigni

10.0

iPhone / iPad

GRAFICA

pixel art che manco il pointillisme d’annata
100

SONORO

migliore colonna sonora della storia
100

GIOCABILITÀ

facile ma non facilissimo anzi certe volte direte
100
100
1000
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10
G
QI
A
FK

21 querele

Pingback: Copons

Pingback: Pikkiomania

Pingback: PipBoy

Pingback: Copons

Pingback: Pikkiomania

Pingback: Copons

Pingback: Pikkiomania

Pingback: Kid Icarus

Pingback: zamjatin

Pingback: Copons

Pingback: PipBoy

Pingback: Zambos

Pingback: Pikkiomania

Pingback: PipBoy

Pingback: Copons

Pingback: PipBoy

Pingback: Copons

Pingback: PipBoy

Pingback: Casablanka

Minaccia una querela

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.